lunedì 25 settembre 2017

Passato e futuro

Pulce adora aprire i cassetti, prendere la roba piegata, aprirla e metterla sul letto o sul divano.
Nella sua cameretta, il cassetto più basso dell'armadio, quello che contiene le cose vecchie che non le vanno più, è zona franca, le lasciamo la libertà di agire.
Lei procede con questa attività per diversi minuti, facendo avanti e indietro tra il divano ed il cassetto, aggiungendo, come commento, "mamma, tu non le hai piegate bene!".
L'altra sera, ad un certo punto, prende un pigiamino, lo posa sulla pila di cose e dice:
- "Quando ero piccola usavo questo pigiamino".

E' domenica mattina, non si lavora e non ci sono impegni "ad orario". Pulce ed io siamo seduti in cucina a fare colazione, lei sta "leggendo", il latte l'ha già bevuto prima, appena sveglia. Procedo con la preparazione della mia tazza con banana, cornflakes (detti foffi) e latte. Offro una mezza rondella di banana a Pulce, la prende, mi guarda e dice:
- "Quello è un coltello?"
- "Sì", rispondo e aggiungo: "Tu lo puoi usare?"
- "No (pausa). Quando diventerò grande userò il coltello".

Quello che si usava e quello che si userà: passato e futuro di una duenne.

lunedì 10 luglio 2017

Omeopatia: una goccia nell'oceano (e anche meno)

Fino ad un po' di tempo fa credevo che l'omeopatia fosse una forma di medicina basata su rimedi naturali, poi, stimolato da una discussione su facebook (prima del tragico fatto del bambino con l'otite), mi sono documentato e ho scoperto che è molto altro.
Prima di tutto ha l'obiettivo di curare l'intero "sistema" corpo-mente e, per fare ciò, è necessaria un'analisi approfondita del paziente (e di tutto l'albero genealogico) da parte del medico (sì perché l'omeopata è un medico) e questa credo sia la cosa più importante.
In secondo luogo si basa sul principio "simile cura simile", teoria affascinante e fantasiosa che chiarisco subito con un paio di esempi:

mercoledì 7 giugno 2017

I vaccini e la merda dei cani

In questo periodo stiamo assistendo ad uno scontro aspro tra chi è a favore e chi è contro i vaccini, in particolare si discute sull'obbligo vaccinale introdotto in un recente decreto. A questa guerra partecipano un po' tutti, dall'illustre ricercatore al laureato in immunologia all'università di google. Un ingegnere della vergine che contributo potrebbe dare a questa discussione? Nulla di veramente importante, mi piaceva però mostrare un punto di vista sul tema in una maniera un po' originale.

martedì 4 aprile 2017

Ciao amoe

Una giornata come tante, tranquilla. Rientro a casa dopo il lavoro. Pulce sta, diciamo così, leggendo un libro con nonna (mia figlia ha un anno e mezzo, è precoce, forse, ma non così tanto da dire che legge).
"Ciao Pulce", ma non mi risponde, anzi non mi considera proprio, è troppo concentrata sulla sua attività.
Salgo in camera, via camicia e jeans, una rapida rinfrescata e torno di sotto. Nonna è già in piedi, sta per lasciarci soli.
Pulce mi indica la sediolina vuota accanto a lei e quasi urla: "Papaà".
Mi siedo, mi guarda, mi sorride, mi abbraccia e dice: "Ciao amoe".
E che altro vuoi aggiungere?

martedì 29 novembre 2016

Il bicameralismo perfetto è davvero così male?

Il 4 dicembre 2016 si voterà per approvare o respingere la riforma costituzionale Renzi-Boschi frutto del lavoro del governo delle larghe intese.
Molto, forse troppo, si è detto e scritto sulle ragioni del SI' e del NO, spesso senza entrare nel merito. Io quindi eviterò di scrivere cose che sarebbero la copia di pareri di altri, sicuramente più autorevoli del mio.

mercoledì 22 gennaio 2014

La legge elettorale che vorrei

Sono anni e anni che si dice che serve una legge elettorale al posto del porcellum. Dato che l'occasione mi pare storica, sarebbe il caso di non sprecarla...

Per me una legge elettorale dovrebbe garantire due cose:

domenica 19 gennaio 2014

Il rosso e il nero

Avevo la vergogna di me stesso
portare i quaderni scritti
più col rosso
che con il nero.
Ma poi mi son detto:
"Il rosso è
il colore del mio sangue
il colore dei miei compagni
il colore delle rose
il colore del mio amore..."
Viva il rosso, abbasso il nero

                         sampei's father

mercoledì 8 gennaio 2014

Mio padre

Mio padre era un uomo di spirito, molto ironico, aveva sempre la battuta pronta, e così è stato fino alla fine.

Mio padre non era una persona istruita ma era molto intelligente, razionale e creativo.

Mio padre ha sempre voluto che i suoi figli studiassero e ha fatto in modo che ciò accadesse.

Mio padre non mi ha portato in braccio ma mi ha insegnato a camminare.